Farmatrade MagazineAggiornamenti dal mondo farmaceutico

Home » Comunicazione » Farmatrade Magazine

A cura dello Studio Legale Astolfi e Associati - Avv. Annalisa Cecchi

Con recente sentenza n. 4269 del 14 settembre 2015, il Consiglio di Stato ha confermato l’orientamento che riconosce all’ente comunale un potere discrezionale avuto riguardo alla dislocazione delle sedi farmaceutiche, che risulta sindacabile solo nel caso in cui la soluzione adottata si manifesti palesemente irrazionale o addirittura immotivata. Il Collegio ha, altresì, precisato che i criteri formulati dall’art. 11 d.l. 1/2012, conv. in l. 27/2012, sono da ritenersi meramente indicativi, avendo il coefficiente demografico introdotto di 3.300 abitanti rilievo solo al fine di determinare il numero delle farmacie spettanti complessivamente al Comune, non riferendosi necessariamente al “bacino d’utenza” del singolo esercizio farmaceutico, atteso che ciascun utente non è obbligato a servirsi della farmacia sita nella zona di residenza.

Cerca nelle news

Archivio Notizie