Farmatrade MagazineAggiornamenti dal mondo farmaceutico

Home » Comunicazione » Farmatrade Magazine

A cura dello Studio Legale Astolfi e Associati - Avv. Annalisa Cecchi

Anche il Tar della Lombardia, sede di Milano, è stato chiamato a pronunciarsi, in via cautelare, sulla legittimità dell’utilizzo da parte di un titolare di farmacia del codice identificativo univoco attribuito alla farmacia per lo svolgimento dell’attività di distribuzione all’ingrosso.

Al riguardo, i giudici milanesi, senza entrare nel merito della questione, hanno ritenuto di non poter concedere la misura cautelare richiesta per la mancanza del requisito del pregiudizio grave e irreparabile cagionato dal divieto di utilizzo di tale codice, posto che “il danno, oltre ad avere carattere esclusivamente economico, non pare possa comportare situazioni irreparabili per la gestione della farmacia” (Tar Lombardia, Milano, ord. n. 794 del 21.6.2017).

 

 

Cerca nelle news

Archivio Notizie